Portaciuccio fai da te

Ecco come ho realizzato una scatolina portaciuccio in stoffa! 🙂

Il portaciuccio e’ realizzato con la stoffa doppia, all’interno ho messo una spugna di cotone bianca e all’esterno la stoffa di cotone colorato che ho scelto. La chiusura e’ molto semplice con un bottone a pressione. Ho anche applicato del pizzo, ma potete anche ricamare qualcosa per esempio l’iniziale del bebe’ (un modo molto facile di ricamare e’ farlo con il punto croce su tela aida, tela che poi applicherete sulla stoffa).
Ecco il risultato:

Portaciuccio

Occorrente:

  • Stoffa di cotone a fantasia (26,5x23cm)
  • Spugna di cotone bianca (26,5x23cm)
  • Bottone a pressione
  • Circa 10cm di pizzo bianco

Cartamodello:

Ecco il modello con le misure per tagliare la stoffa e alcune istruzioni.

Istruzioni Portaciuccio

Istruzioni:

Tagliate i due pezzi di stoffa della misura e forma indicate nel modello.

Cucite insieme le due stoffe diritto contro diritto (cucite a macchina ad 1cm dal bordo), lasciando aperto il lato superiore della “scatola” (dove vedete applicato il pizzo), in modo tale da riuscire a risvoltare la stoffa e poi applicare parte del bottone a pressione.

Risvoltate la stoffa.

Cucite insieme gli spigoli per comporre la “scatola” (i lati evidenziati in verde): per fare questo prendete la stoffa dal lato interno (della spugna bianca) e cucite a mano due lati alla volta (il lato della stoffa colorata sarà all’interno). Cuciti tutti e 4 i lati girate la scatolina che si è formata in modo tale che la spugna resti all’interno.

La scatolina è composta, per far sì che la forma fosse più bella ho realizzato due ripresine sulle facce laterali in alto, così facendo la base risulta più larga (questo effetto un po’ si vede nella foto).

Ora cucite solo sulla spugna del lato rimasto aperto parte del bottone a pressione (evitate di prendere anche la stoffa colorata), l’altra parte la cucirete sulla faccia anteriore della scatolina (vedi foto).

Portaciuccio

Infine chiudete l’apertura (cucite col punto nascosto) e applicate il pizzo!

Il vostro portaciucci è finito! 🙂

Ciaooo!

Pupazzo Peppa Pig

Se avete un bambino piccolo allora saprete di certo chi è la mitica Peppa Pig…un simpatico maialino in onda tutti i giorni su Rai Yoyo… Siccome mia figlia è innamorata di questo cartone ho deciso di cimentarmi nella realizzazione del suo pupazzo!

Il risultato non sarà bello come i peluche che si acquistano però devo dire che lei ha apprezzato! 🙂

Pupazzo Peppa Pig

Con queste istruzioni potrete realizzarlo anche voi!

Occorrente:

  • Pannolencio rosso
  • Pannolencio rosa
  • Feltro bianco
  • Filo di lana rosa, rosso e nero
  • Ovatta

Cartamodello:

Nell’immagine sotto ho riportato il cartamodello con le misure dei vari pezzi che compongono il pupazzo. Se lo stampate in un foglio A4 otterrete le misure in scala.

Istruzioni peppa pig

Istruzioni:

Ritagliate su stoffa doppia il viso e le orecchie e su stoffa semplice il cerchietto del naso (3). (Nelle figg.1 e 2 vedete il cartamodello con le orecchie, in realtà io poi ho preferito tagliarle e applicarle separatamente).

Ritagliate su stoffa doppia il corpo e su stoffa semplice l’ovale del fondo del corpo (4).

Cucite a rovescio a macchina i due pannolenci che formano il viso lasciando l’apertura per applicare il cerchietto del naso e un’altra apertura per risvoltare la stoffa (5). Applicate il cerchio al naso (6-7), risvoltate la stoffa e con ago e filo di lana rosso cucite la sagoma bocca e con quello rosa i due cerchietti nel naso (8-9).

Pupazzo Peppa Pig istruzioni 1

Cucite a rovescio le orecchie e rigirate la stoffa (10), poi applicatele alla testa e imbottite con l’ovatta (11). Eccola testa pronta (12). Ora cucite a rovescio i due pannolenci rossi del corpo solo nei lati (13) e applicate il fondo (14-15). Rigirate la stoffa (16) e imbottite anche il corpo chiudendo con una filza il lato superiore (18-19-20-21).

Pupazzo Peppa Pig istruz2 ok

Applicate la testa (22).

Ora ritagliate su stoffa doppia le due braccia (17) e cucitele al corpo (23), ecco il pupazzo finito (24)!

Pupazzo Peppa Pig istruzioni 3 🙂

Bavaglino neonato

In questo post troverete il cartamodello e le istruzioni per realizzare questo grazioso bavaglino per un neonato. Buona lettura! 🙂

Bavaglino

Occorrente:

  • Spugna di cotone bianca
  • Stoffa di cotone colorata
  • Velcro per la chiusura del bavaglino
  • Tela aida per la decorazione (opzionale)

Cartamodello:

L’immagine sotto riporta le dimensioni del bavaglino. Potete anche stamparla in un foglio A4 senza scalarla e avrete gia’ il cartamodello pronto!

bavaglino con misure ok

Istruzioni:

Sulla spugna bianca e sulla stoffa colorata ritagliate il bavaglino usando il cartamodello.

Se volete ora potete ritagliare la tela aida, ricamare a punto croce il nome del bebè (o quello che preferite) e poi cucire la tela sulla stoffa colorata. Applicate se volete  dello sbieco o un nastrino sulla cucitura per avere una rifinitura migliore. Io ho ricavato un pezzeto di sbieco dalla stoffa colorata, forse nella foto iniziale non si vede bene ma c’è…

Cucite i due pezzetti di velcro sulle stoffe mantenandovi a più di 1 cm dal bordo perchè poi dovrete effettuare la cucitura. Un pezzetto andrà sul lato diritto della stoffa colorata, l’altro sul lato posteriore della spugna bianca, in modo da chiudere il bavaglino. Questo passaggio potete farlo anche alla fine dopo aver rigirato la stoffa sul lato diritto se non siete sicure della distanza da mantenere.

Mettete i due pezzi di stoffa ritagliati dritto contro dritto e imbastite sul rovescio lasciando un’apertura sulla parte bassa del bavaglino di circa 10 cm per consentirvi di inserire la mano e rigirare poi la stoffa.

Cucite a macchina a circa 1 cm dal bordo. Nei punti di curvatura fate dei taglietti nella stoffa in eccesso ortogonali alla cucitura in modo che una volta rigirata la stoffa non si formino delle inestetiche pieghe dovute al tessuto sottostante. Rigirate ora la stoffa.

Chiudete con dei punti nascosti l’apertura. Il bavaglino è pronto!

Buon lavoro! 🙂

Libro tattile

I libri tattili sono uno dei primi giochi che si comprano ai bambini, già a partire dai primi mesi infatti è possibile stimolare i loro sensi con questo tipo di attività. Nei negozi se ne trovano di ogni tipo, ma potete anche confezionarne uno voi stesse, basta avere un po’ di fantasia! In questo tutorial vorrei mostrarvi come fare.

Quello che ho realizzato io ha 3 pagine in stoffa, ognuna delle 6 facciate è costituita da tipi di tessuto differenti e su ciascuna di esse ho applicato materiali diversi (feltro, perline, nastrini, cerniera ecc…), creando dei motivi che fossero stimolanti sia visivamente che al tatto.

Questa è la copertina del libro:

Libro tattile

e queste le altre pagine, spero vi piaccia! 🙂

Libro tattile

Occorrente:

  • 6 stoffe di colori e materiali diversi, io ho usato queste che avevo già in casa:

Libro tattile istruzioni1

  • spugna di cotone bianca
  • applicazioni varie: perline, feltri colorati, velcro, cerniera, nastrini, cordoncino, fiori, paillettes, bottoni ecc…
  • una chiusura in legno tipo quelle per i cappotti montogomery
  • una pezzetto di sbieco (io l’ho messo nero)

Istruzioni:

Il mio libro finito ha dimensione 15 x 15 cm, aggiungendo 1 cm tutto intorno al bordo per la cucitura dovete ritagliare le 6 stoffe di dimensione 17 x 17 cm (figg.1-6).

Ritagliate anche 3 pezzi di spugna bianca di dimensione 15 x 17 cm che metterete all’interno delle 3 pagine come imbottitura. Un lato deve essere più corto perchè nel punto di attacco delle pagine (e dove cuciremo lo sbieco) voglio avere meno tessuto, quindi evito che l’imbottitura arrivi fino a lì.

Libro tattile istruzioni2

 

Ora applicate alle 6 stoffe le decorazioni che avete scelto, io ho ritagliato con varie forme dei pezzetti di feltro colorati (7), applicato una cerniera e del velcro (8-9), creato un sole con feltro e nastrini (10), cucito delle paillettes (11), applicato perline e un cordoncino (12) e cucito delle applicazioni a forma di fiore (13).

Prendete 2 dei 3 pezzi di spugna bianca e cucitegli sopra le due parti della chiusura. Restate ad circa 1-1.5 cm dal bordo.

Ora componete le varie pagine.

Prendete la stoffa che sarà la copertina, metteteci sotto l’imbottitura di spugna bianca che ha la chiusura col legnetto (guardando la copertina sovrapponete le due stoffe sul lato destro, cioè lontano dall’attacco delle pagine!) e cucite vicino al bordo sui tre lati. Lasciate quindi aperto il lato sinistro della spugna. Non cucite in corrispondenza della chiusura col legnetto ma lasciate qualche mm di spazio perche’ dovrete girare poi la stoffa e tirar fuori il legnetto.

Poi prendete la stoffa che sarà la seconda facciata e cucitela al rovescio con la copertina, lasciando il lato di attacco delle pagine aperto.

Rigirate la stoffa ed estraete il legnetto rimasto all’interno. Ora avete la prima pagina finita con le due facciate unite insieme e la chiusura col legnetto inserita.

Prendete la terza facciate e ripetete quanto appena fatto. Cucitela con la spugna bianca (il pezzo che non ha la chiusura applicata). Cucite al rovescio con la quarta facciata, rigirate et voilà…la seconda pagina è finita!

Infine prendete la quinta facciata e seguite la stessa procedura, questa volta inserirete la spugna bianca che ha attaccata l’altra parte della chiusura (l’asola). Cucite al contrario con l’ultima facciata, rigirate e anche la terza pagina è fatta. Nelle fig. 14 e 15 vedete un dettaglio della chiusura…

Ora prendete le 3 pagine finite, cucitele insieme lungo il lato rimasto aperto e applicate lo sbieco per rifinire meglio e coprire la cucitura.

Il vostro libro sensoriale e’ finito, ottimo lavoro!

Ciaooo! 🙂

Fiocco nascita

In questo post vorrei mostrarvi come ho realizzato un fiocco nascita in stoffa!

Ecco il risultato:

Fiocco nascita

Occorrente:

  • Stoffa di cotone colorata
  • Tela aida 44 (se 55 il ricamo viene ancora meglio), filo moulinè e ago per punto croce
  • Ovatta per imbottire il fiocco
  • Pizzo

Cartamodello:

Di seguito il modello con le misure dei singoli pezzi che compongono il fiocco e alcune istruzioni:

Fiocco nascita istruzioni

Istruzioni:

Ritagliate sulla stoffa colorata (mettendola doppia) i pezzi n.1, 2 e 3 indicati nel disegno.

Ritagliate anche la tela aida (mettendola doppia). (In alternativa potete fare il retro con la stoffa colorata e il fronte con la tela). Ricamate a punto croce la tela. (Mantenete il ricamo a più di 2 cm dal bordo perchè poi dovrete cucire e risvoltare la stoffa).

Occupatevi ora del fiocco: prendete il pezzo n.1 (la stoffa deve essere doppia e girata sul rovescio), imbastite e cucite il rettangolo lasciando 10 cm circa di apertura. Inserite poi la mano nell’apertura e risvoltate la stoffa. Imbottite con l’ovatta e chiudete l’apertura cucendo a mano con un punto nascosto.

Ora prepariamo in “nastrino” di stoffa colorata che useremo per stringere questo rettangolo imbottito e creare l’effetto fiocco: prendete il pezzo n.2 (la stoffa deve essere doppia e girata sul rovescio), imbastite e cucite il rettangolino lasciando un lato corto aperto. Inserite poi il dito nell’apertura e risvoltate la stoffa. Chiudete l’apertura cucendo a mano con un punto nascosto.

Stringete il rettangolo imbottito con questo nastrino nel punto centrale e stringete bene, fermate con ago e filo quando siete soddisfatte dell’effetto creato.

Ora prendete il pezzo n.3 (la stoffa deve essere doppia e girata sul rovescio), imbastite e cucite lasciando 10 cm circa di apertura. Inserite poi la mano nell’apertura e risvoltate la stoffa. Chiudete l’apertura cucendo a mano con un punto nascosto. Infine cucite sul davanti lungo il bordo il pizzo.

Ora prendete la tela aida ricamata (la stoffa deve essere doppia e girata sul rovescio), imbastite e cucite lasciando 10 cm circa di apertura. Inserite poi la mano nell’apertura e risvoltate la stoffa. Chiudete l’apertura cucendo a mano con un punto nascosto. Infine cucite sul davanti lungo il bordo il pizzo.

Cucite queste due parti lunghe al fiocco disponendole in obliquo come nella foto.

Per ultimo create un “gancino” con il pizzo e applicatelo sul fiocco per permettervi poi di appenderlo. Ecco fatto, il vostro fiocco nascita è terminato!

Spero vi piaccia! 🙂

Mini cucina in cartone

Ecco come realizzare una mini cucina giocattolo in cartone!

Per la mia bimba di 18 mesi ho deciso di costruire una cucina molto, ma molto, economica… così non piangerò troppo quando la distruggerà completamente eheh…
L’idea mi è venuta dopo aver visto i prezzi di quelle stupende e super accessoriate cucine giocattolo che vendono nei negozi, e che magari un giorno comprerò se il ragnetto prenderà 10 in matematica! 🙂

Ad ogni modo è servita una domenica di lavoro e l’aiuto prezioso del mio (molto) paziente maritino, però ne è valsa la pena! Ecco il risultato:

Cucina in cartone

In questa foto mancano le maniglie dei 2 sportelli (ancora in fase di studio) e il disegno di pomelli e schermo del forno! Vabbè, penso che si possa cucinare lo stesso, giusto? 🙂

Occorrente:

  •  1 scatola di cartone rigido (tipo quelle dei pannolini o del panettone di Natale) di dimensioni: 45cm di larghezza x 26cm di profondità x 35cm di altezza
  • 2 scatoline di cartone più piccole (tipo scatole da scarpe bimbi) che diventano il forno e il comparto sotto il lavello
  • 1 cartone rigido da usare come parete posteriore della cucina (dove vedete la mensola)
  • 2 fogli di carta un po’ rigida (tipo le cartelline per raccogliere i fogli)
  • cutter, metro e penna
  • nastro adesivo trasparente e di quello marrone da pacchi
  • nastro biadesivo
  • foglio di carta adesiva largo 45cm e lungo 3m (preso in ferramenta, ce ne sono di varie fantasie e colori)
  • 2 piccoli tubi per raccordi a 90° in plastica (sempre in ferramenta, da usare come rubinetti)
  • vaschetta del gelato da usare come lavello

Istruzioni:
Dopo aver preparato l’occorrente (1), disegnare gli ingombri che avranno le aperture del forno e dello sportello sotto il lavello e ritagliarle (2). Prendere le misure della vaschetta del gelato, segnarne l’ingombro sul cartone e ritagliare il foro leggermente più piccolo (3).

Collage con numeri

Prendere due scatoline che saranno l’interno del forno e dello scomparto sotto il lavandino (4), chiudere con della carta il retro delle scatoline attaccandola con il nastro adesivo (5-6).
In una delle due scatoline creare un ripiano con un pezzo di cartone (7).
Attaccare con il nastro adesivo le scatoline alla scatola grande in modo che le aperture combacino (8).
Ecco la cucina con le aperture e gli scomparti interni (9-10).

Prendere il cartone rigido rimasto ed attaccarlo al resto della scatola per irrigidire il coperchio che ho sollevato per realizzare la “parete attrezzata” della cucina (11-12). Realizzare degli appoggi laterali su cui metteremo una mensola (13). Io ho anche inserito dei supporti centrali perchè fosse più stabile (vedi ultima figura 15).

Rivestire l’intera cucina con la carta adesiva colorata (14) (la mensola l’ho attaccata con il nastro adesivo in un  secondo momento perchè prima volevo rivestirla).
Per fare questa operazione armatevi di molta pazienza e di un bravo e moooolto preciso assistente, nello stendere la carta è facile che si creino pieghe o che la carta non sia diritta lasciando scoperte certe zone, non demordete! staccatela lentamente e riprovate!!!

Infine inserite la vaschetta del gelato nel foro e fissate il bordo con il nastro adesivo trasparente.
Fate poi due fori e inserite i tubi di plastica (hanno già delle scanalature che consentiranno di ruotare come i rubinetti veri e non scivolare via). Rivestiteli con un nastro di carta rosso e uno blu.
Tagliate 4 cerchi di cartone e colorateli di nero per creare i fuochi nel fornello (mio marito ci ha disegnato sopra le fiammelle, che genio!).
Ecco la cucina finita (15), carina vero?

… e la cuoca all’opera hihihi…

 

Cucina in cartone 2

 

Busta porta pannolini in stoffa

Ecco come realizzare una busta porta pannolini in stoffa! 🙂

In realtà questa bustina può essere usata come beauty-case per contenere qualunque cosa, io però l’ho pensata (e dimensionata) per contenere alcuni pannolini, creme o biancheria per un bebè.

Ecco la bustina finita:

Busta porta pannolini

Occorrente:

  • Stoffa di cotone a fantasia (31x39cm)
  • Circa 50 cm di pizzo
  • Velcro 28cm
  • Tela aida e filo moulinè per ricamare

Istruzioni:
Tagliare la stoffa della misura indicata sopra.
– Risvoltare un po’ i due lati corti per evitare che la stoffa sfilacci e sia rifinita bene, imbastire e poi cucire a macchina (questi formeranno il lato superiore della busta che si apre).
– Cucire sui bordi appena realizzati il velcro.
– Tagliare un triangolo di tela aida i cui lati misurano circa 12cm ciascuno e ricamare al centro quello che preferite (io ho ricamato l’iniziale del nome del bebè). Cucire il triangolo nell’angolo in alto a destra della faccia che sarà quella anteriore della busta (piegate sempre un po’ il bordo che rimarrà scoperto per evitare sfilacci).
РCucire il pizzo nella faccia anteriore della busta lungo il bordo superiore e lungo la tela aida (vedi foto sotto). Ora la busta ̬ quasi finita, non resta che chiuderla lateralmente.

Busta porta pannolini 2

– Piegare in due la stoffa dal lato lungo diritto contro diritto (questa è la forma della bustina finita).
– Imbastire le parti laterali: cucire insieme i lati lasciando aperta la parte superiore. Poi cucire a macchina (ad 1cm da bordo).
РRisvoltare la stoffa, ora la bustina ̬ finita!

🙂

Come creare una scatola regalo

In questo tutorial vorrei mostrarvi come ho riciclato una scatola (di quelle per camicie da uomo), in una graziosa scatola regalo usando la carta da pacchi e applicando una rosellina che ho fatto con l’organza. Ecco il risultato!

Scatola ricoperta2

Trovo che con la carta da pacchi si possano realizzare dei pacchetti regalo davvero belli, basta avere un po’ di fantasia nella decorazione. Inoltre e’ un modo per riciclare le scatole che senno’ andrebbero buttate…

Occorrente:

  • 1 scatola con coperchio (tipo quelle da scarpe, da camicie, ecc…)
  • carta da pacchi (si trova nei tabacchi e nelle cartolerie)
  • nastro biadesivo
  • filo di lana marrone
  • 1 m di nastro di organza alto 2,5 cm per realizzare il fiore
  • 1 perlina da applicare nel fiore

Procedimento:

Quello che ho fatto e’ semplicemente rivestire la scatola con la carta da pacchi, attaccando col nastro biadesivo la carta alle pareti della scatola.

Innanzituto prendete le misure del coperchio e della parte inferiore della scatola (base, altezza e profondita’), state attente perche’ in genere il coperchio ha bordi piu’ alti.

Iniziamo dalla parte inferiore della scatola: sul rovescio della carta da pacchi disegnate la sagoma che andrete poi a ritagliare (1), fate in modo che anche la parete interna della scatola risulti ricoperta.

Applicate alle pareti della scatola (interne ed esterne) dei pezzetti di biadesivo (2) poi sollevate i lembi di carta e fateli aderire (3).

Scatola ricoperta istruzioni 1

Procedete nella stessa maniera anche per il coperchio, ecco la vecchia scatola totalmente rivestita (4)!

Per chiudere il pacchetto potete usare del normale nastro colorato o creare voi stesse qualcosa di carino. Io ho usato il filo di lana marrone e ho realizzato una rosa in organza (5).

Scatola ricoperta dettaglio1

Ecco il risultato (6)!

A presto! 🙂

 

Barba Babbo Natale fai da te

Che Natale sarebbe senza l’arrivo di Babbo Natale?!? Bene, allora e’ necessario un abbigliamento adeguato…e la barba è fondamentale!

In questo post vi mostro come l’ho realizzata con il materiale che avevo in casa…

Ecco la mia bambina un po’ perplessa all’arrivo di Babbo Natale! (devo dire che ha funzionato e il papà non è stato riconosciuto ihih…)

barba babbo natale

Occorrente:

  • Spugna di cotone bianca
  • Tessuto pelliccia con pelo bianco (io ne avevo una striscia lunga circa 1 mt)
  • Elastico da sarta

Cartamodello:

Nell’immagine sotto trovate le misure che ho utilizzato…

istruzioni barba babbo natale1

Procedimento:

Tagliare sul cotone la sagoma della barba.

barba babbo natale2

Poi ritagliare delle strisce di pelliccia e cucirle sopra il cotone.

barba babbo natale3

barba babbo natale4Applicare infine l’elastico ai lati delle orecchie.

Ecco fatto! 🙂

Gufo in stoffa

In questo tutorial vorrei mostrarvi come realizzare un delizioso gufetto in stoffa, perfetto come portafortuna e da regalare!

Gufo

 Occorrente:

  • Pannolencio (rosso)
  • Cotone (quadrettato verde)
  • Feltro giallo
  • Feltro bianco
  • 2 bottoni neri
  • Ovatta

Cartamodello:

Ecco il cartamodello dei vari pezzi che compongono il gufetto. Se lo stampate in un foglio A4 senza scalarlo avrete l’esatta dimensione che vi serve. In alternativa nell’immagine ho indicato alcune misure e potete ricavarvi voi i cartamodelli! 🙂

istruzioni gufetto1

Procedimento: 

Puntate con gli spilli i cartamodelli sulle stoffe e tagliate le due sagome (1), io ho usato il pannolencio rosso per la testa del gufetto e il cotone quadrettato verde per il davanti. Scegliete stoffe di materiali e colori contrastanti. avrete un effetto migliore!

Mettete le due stoffe diritto contro diritto (cucirete quindi sul rovescio) e cercate di far combaciare uno dei due lati curvi come in figura (2). Imbastite e cucite le due stoffe su tale lato curvo (3-4).

Sovrapponete ora le due stoffe lungo l’altro lato curvo (5), imbastite e cucite (6) proseguendo la cucitura fino a chiudere la punta (7-8).

Rigirate la stoffa, ecco il risutato (9).

Istruzioni gufetto3

Rivoltate e fermate con uno spillo la punta del gufetto (10) e inserite l’ovatta (11).

Con ago e filo fate una filza lungo tutto il perimetro (12) e stringete in modo da chiudere la base (13). Ecco il gufetto quasi pronto (14).

Ritagliate sul feltro giallo le zampine e cucitele a mano alla base (15).

Ritagliate sul feltro bianco i due cerchietti, cucitevi sopra i bottoni e applicate a mano gli occhietti, ecco il gufetto finito (16), carino vero?

Buon lavoro! 🙂