Crostata morbida senza frolla, veloce e facile!

Se non siete molto amanti della pasta frolla e preferite un impasto più morbido oppure se non avete tempo di aspettare che la frolla indurisca in frigorifero questa ricetta fa per voi. Si tratta di una “crostata” deliziosa e veloce da fare… se poi avete della buona marmellata fatta in casa ancora meglio, io ho usato quella di prugne che è la mia preferita! 🙂

Crostata marmellata morbida senza frolla

Ingredienti:

  • 350 gr di farina
  • 2 uova
  • 150 gr di burro
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina
  • 100 gr di zucchero
  • scorza di un limone (facoltativa)
  • 1 vasetto di marmellata da 330 gr

Procedimento:

Preriscaldate il forno a 180°C e preparate teglia (io ho usato una teglia rettangolare 32 x 22 cm) e carta forno.

Sbattete le uova con lo zucchero, poi aggiungete il burro ammorbidito e amalgamate bene. Aggiungete lievito, vanillina e farina setacciati. Mescolate. Se vi piace aggiungete la scorza di un limone non trattato.

Lavorate l’impasto con le mani fino ad ottenere una pallina bella soda, se necessario aggiungete della farina. Mettete da parte circa 1/3 dell’impasto che userete per fare le strisce decorative in superficie.

Prendete la carta forno, mettetela su un piano e con un mattarello stendete sulla carta l’impasto (i 2/3 necessari per la base della crostata). Poi mettete il tutto nella teglia e con le mani sistemate la pasta se necessario.

Versate sopra tutto il vasetto di marmellata e stendetelo in modo omogeneo.

Prendete la pasta che avevate tenuto da parte, stendetela infarinando il piano, tagliate delle strisce larghe circa 1,5 cm e mettetele sull’impasto in diagonale. Una volta terminata la decorazione se vi restando delle strisce mettetele lungo tutto il bordo della crostata!

Infornate in forno statico a 180°C e cuocete per circa 40′ o finchè la superficie sarà dorata!

Lasciate intiepidire e…buon appetito! 🙂

Le mie tigelle…

tigella 1

Grazie ad un’amica che mi ha chiesto la mia ricetta delle tigelle colgo l’occasione per scrivere questo post visto che ero assente da qualche tempo.

Le tigelle sono una di quelle ricette emiliane tanto semplici quanto golose. Si tratta di un impasto simile a quello per la pizza che poi una volto cotto nell’apposita tigelliera si farcisce con affettati, formaggi e salsine. Tipica è una crema fatta con il lardo e il rosmarino. Le tigelle sono perfette per una cena informale con amici e un buon bicchiere di Lambrusco! Ecco la mia versione delle tigelle:

Ingredienti per circa 48 tigelle tagliate con un coppapasta di diametro 7 cm:

  • 1 kg di farina 0 o Manitoba
  • 2 bustine di lievito secco
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 2 cucchiai rasi di sale fino
  • 600 gr. circa di latte (oppure metà latte e metà acqua)
  • 6 cucchiai di olio

Preparazione:

  1. Scaldare leggermente il latte (non deve essere bollente!) e versarne un po’ in un bicchiere insieme al lievito e ai due cucchiaini di zucchero. Lasciare riposare qualche minuto finchè il lievito non sarà bello gonfio nel bicchiere.
  2. In un altro bicchiere mettere un altro po’ di latte, il sale e l’olio. Mescolare.
  3. Nella planetaria (o sulla spianatoia) mettere la farina, aggiungere il bicchiere di latte con il lievito ed iniziare a impastare.
  4. Poi aggiungere il bicchiere di latte con sale e olio. Impastare ancora.
  5. Aggiungere il restante latte e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido e leggermente appiccicoso (se troppo umido aggiungere un po’ di farina, viceversa un goccio di latte).
  6. Coprire la ciotola con un canovaccio e lasciare riposare in forno spento per 3 ore.
  7. Una volta lievitato mettere sulla spianatoia e stendere l’impasto (circa mezzo cm) e tagliare i cerchi con un bicchiere o un coppapasta del diametro di 7 o 8 cm.
  8. Poggiare i cerchi di pasta su teglie (o vassoi) rivestite con un tovagliolo di cotone e lasciare lievitare ancora per 3 ore in un luogo caldo senza correnti d’aria fino ad ottenere un impasto bello gonfio. Il tovagliolo serve ad assorbire eventuale umidità, specialmente nelle estati afose dell’emilia romagna eheh… (se usate la carta forno potreste avere la brutta sorpresa che le tigelle si attacchino alla carta rendendo impossibile prenderle senza rovinarle!).
  9. Infine cuocetele nell’apposita tigelliera sul fornello. Scaldate per una decina di minuti la tigelliera che deve essere ben calda quando iniziate la cottura.
  10. e ora…farcite le tigelle con salumi, formaggi e tutto quello che vi piace! In casa mia tradizione vuole che l’ultima sia farcita con la Nutella… ma, fate voi! Buon appetito. 🙂

Tigella2

 

Crema pasticcera – Ricetta Montersino

Crema pasticcera montersino2La crema pasticcera è una delle preparazioni dolci che preferisco. Si presta a mille usi, da ripieno per i cannoli alla zuppa inglese, oppure semplicemente in una coppa con qualche scaglia di cioccolato e un biscotto per un dessert veloce e delizioso.

Questa ricetta è del mitico pasticcere Luca Montersino, che io adoro!

Non avendo la vaniglia in bacche ho sostituito con la vanillina, idem con l’amido di riso che ho sostituito con quello di mais.

 

Ingredienti per circa 800 g di Crema Pasticcera alla vaniglia:

  • 400 g latte intero
  • 100 g panna (al 35% di grassi)
  • 150 g tuorli
  • 150 g zucchero semolato
  • 36 g amido mais (Montersino suggerisce 18 g amido mais e 18 g amido di riso)
  • 1 bustina vanillina (o 1 g vaniglia in bacche)

Procedimento (Metodo Tradizionale):

Mescolare con una frusta tuorli e zucchero in una ciotola, poi aggiungere l’amido e la vanillina. Amalgamare bene.

Mettere il latte e la panna in un pentolino a scaldare, quando inizia il bollore versare il latte e la panna nella ciotola con i tuorli, mescolare e buttare nuovamente il tutto nel pentolino mescolando in continuazione.

Dopo qualche minuto il liquido inizierà ad addensarsi e si formerà la crema come vedete nella foto sopra.

Crema pasticcera montersino_rid Se gradite potete mettere in infusione nel latte la scorza di un limone bio per avere la crema aromattizzata al limone.

Biscotti frolla e marmellata

biscotti frolla e marmellataSe hai voglia di golosi biscotti fatti in casa puoi provare questa semplice ricetta. Questi biscottini sono facilissimi da fare. Se poi ne unisci due e metti un po’ di marmellata all’interno diventano dei pasticcini ideali per l’ora del tè o per un buffet. Mio marito li ha portati in ufficio e sono stati molto graditi.

Ingredienti per circa 19 pasticcini con la farcia (38 biscotti)

  • 300 gr di farina 00 + farina q.b. per stendere la frolla
  • 170 gr di burro
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 3 tuorli
  • sale
  • marmellata o nutella q.b. per la farcia

Procedimento:

  • In una ciotola capiente lavora i tuorli con lo zucchero, poi aggiungi il burro sciolto.
  • Unisci poco alla volta la farina setacciata e un pizzico di sale, lavora fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Su un tagliere infarinato metti l’impasto di frolla. Prendi un pezzetto di impasto e spolveralo con la farina, aggiungine fino a che riesci a stendere con facilità uno strato sottile (circa 3 mm).

NOTA: Se non vuoi fare i pasticcini ma preferisci fare dei biscotti semplici stendi la frolla un po’ più grossa.

Collage_Biscotti frolla e marmellata_rid

  • Con uno stampino taglia le forme senza il buco e altrettante con il buco. Io ho lo stampo apposito che rende l’operazione molto semplice. Metti sulla teglia con carta forno.
  • Inforna a 180°C (forno statico) per circa 10′. Togli dal forno quando sono colorati ma non troppo scuri (meglio spostare subito i biscotti su un piatto altrimenti continueranno a cuocersi nella teglia). Lascia raffreddare.
  • Sovrapponi i biscotti e metti nel mezzo marmellata (o nutella se preferisci). Spolvera con zucchero a velo.

Buon appetito!

Torta “Peccato di Gola”

Questo dolce, tipico della città di Foggia, è assolutamente divino. Si tratta di due strati di meringa arricchita con mandorle e al centro una crema speciale. Ringrazio Marilena, una cara amica di famiglia per la ricetta.

Peccato di gola 1
Dopo averlo assaggiato la prima volta sono rimasta entusiasta e l’ho subito voluta rifare. La ricetta non è tecnicamente difficile, ma richiede un po’ di tempo nella preparazione perchè ci sono vari passaggi da seguire.

Ingredienti per la base meringa:

  • 4 albumi
  • 200 gr di zucchero
  • 250 gr mandorle pelate (200 gr servono per le meringhe e 50 gr per la guarnizione)

Ingredienti per la crema pasticcera:

  • 3 tuorli
  • 60 gr di zucchero
  • 350 gr di latte
  • 3 cucchiai di farina
  • la buccia di un limone non trattato

Ingredienti per la crema al burro:

  • 100 gr di burro
  • 50 gr di zucchero a velo
  • 1 tuorlo

Procedimento:

1) Tostate le mandorle in forno a 200°C per 10′ (la ricetta originale prevede le mandorle in lamelle, io invece ho usato mandorle intere che poi ho tritato) e lasciate raffreddare.

2) Detto questo iniziate a fare i due cerchi di meringa: montate a neve soda gli albumi e unite poco alla volta lo zucchero e infine 200 gr di mandorle tritate.

Mescolate bene poi versate l’impasto in 2 teglie coperte di carta forno. (io ho usato due stampi a cerniera tondi, uno di diametro 26 cm e l’altro di diametro 24 cm alla base dei quale ho messo la carta forno). Se avete due stampi dello stesso diametro tanto meglio…

Peccato di gola 2

3) Mettete in forno le due teglie. Cuocete a 150°C (forno ventilato) per 15′ e a 100°C per altri 20′. Questi tempi erano nella ricetta originale, ma dipendono molto dal forno. Ai tempi indicati prima io ho aggiunto altri 20′ a 100°C. Fate raffreddare.

(L’importante è che le meringhe risultino ben colorate in superficie altrimenti una volta fredde si staccheranno a fatica dalla carta. Se vi dovesse accadere è sufficiente che rimettiate in forno le meringhe per un altro po’ cosi finiranno di cuocersi così poi si staccheranno senza problemi).

Peccato di gola 3

4) Preparate la crema pasticcera: in una ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la farina e mettete il composto in un pentolino con il latte. Aggiungete la scorza di un limone. A fuoco basso portate a bollore continuando a mescolare con una frusta finchè la crema non si addensa. Fate raffreddare.

Peccato di gola 4

Coprite la crema con della pellicola in modo che non si formi la crosticina.

Peccato di gola 5

5) Preparate la crema al burro: mescolate il burro ammorbidito con lo zucchero a velo e il tuorlo (non cuocere).

Peccato di gola 6

6) Mescolate le due creme.

7) Montate la torta: sul piatto da portata mettete la prima meringa, spalmate la crema sopra (tenetene un po’ da parte) e sopra poggiate l’altra meringa. Siccome io non avevo due stampi uguali ho messo la meringa del diametro di 26 cm sotto e quella più piccola sopra. Resterà allora dello spazio tutt’ intorno che guarnirò con la crema tenuta da parte.

Piccolo consiglio: per evitare di sporcare il piatto di portata io metto intorno alla torta infilandola un pochino sotto dei pezzetti di carta forno che poi una volta terminato tolgo.

Peccato di gola 7

Peccato di gola 8

Preparate poi la sac à poche con la crema rimasta: io uso un sacchetto freezer e per aiutarmi a riempirlo lo metto dentro un contenitore alto.

Peccato di gola 9

Peccato di gola 10

Guarnite il bordo della torta con la crema e spolverizzate con i 50 gr. di mandorle tritate (o a lamelle).

Peccato di gola 11

Peccato di gola 12

Spolverizzate con lo zucchero a velo e… buon appetito! 🙂

 

Liberiamo una ricetta: la “Brazadela” ovvero la ciambella bolognese

Una ricetta semplice semplice della tradizione bolognese…da “tocciare” rigorosamente nel lambrusco!!!! 🙂

Brazadela bolognese

Photo credits: http://www.chefditer.it/it/21/brazadela-di-natascia/

Ingredienti:

  • 500 gr farina
  • 250 gr zucchero
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 125 gr burro

Procedimento:

In una ciotola capiente mescola le uova con lo zucchero, aggiungi il burro fuso ed infine la farina e il lievito setacciati. Impasta velocemente e stendi in una teglia (circa 1,5 cm di spessore ma anche di più a seconda dei gusti). Cospargi la superficie di granella di zucchero. Cuoci a 180° per 35 minuti circa.

“Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web”.

http://www.mammafelice.it/2014/01/30/liberiamo-una-ricetta-edizione-2014/

Pollo al curry con riso basmati

Io amo molto le spezie e questo e’ uno dei miei piatti etnici preferiti. Il pollo al curry oltre ad essere semplice da preparare e’ anche leggero e molto saporito, da provare! Ecco il pollo pronto (io ho abbondato con le verdure perche’ a me piacciono molto ma nella ricetta ho scritto delle dosi inferiori). Per quanto riguarda la quantita’ di curry da usare, beh, dipende dai gusti! basta che lo aggiungiate poco alla volta… 🙂

pollo al curry3

Ingredienti (per 2 persone):

  • 350 gr di petto di pollo tagliato a listarelle
  • 1 peperone
  • 1 zucchina
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 mela
  • olio e.v.o. q.b.
  • sale q.b.
  • curry in polvere q.b.
  • 160 gr di riso basmati

Preparazione: Mettete il riso in una ciotola con abbondante acqua fredda per mezz’ora (in questo modo perdera’ amido e i chicchi resteranno piu’ separati dopo la cottura). Poi scolatelo. In una casseruola fate rosolare pochi minuti il pollo a listarelle con l’olio, l’aglio e un po’ di curry. Aggiungete anche un pizzico di sale. Poi mettete il pollo da parte. Nella stessa casseruola aggiungete poi la cipolla affettata grossolanamente, il peperone tagliato a listarelle e le carote a rondelle. Fate cuocere qualche minuto aggiungendo un cucchiaino di curry. Aggiungete poi le zucchine e regolate di sale. Quando le verdure saranno al dente aggiungete la mela a fettine e il pollo. Terminate la cottura per qualche minuto aggiungendo curry se necessario.

IMG834 3

Nel frattempo cuocete il riso basmati in acqua leggermente salata (oppure, se preferite, non salatela) e scolatelo al dente. Servite il pollo ben caldo accompagnandolo con il riso. Buon appetito! 🙂

Arrosto di manzo al forno

Ecco una ricetta semplice ma gustosa per preparare una arrosto di manzo da accompagnare con una insalata mista o meglio ancora, con delle patate arrosto! 🙂

arrosto di manzo

Ingredienti (per 3 persone):

  • 600 gr di polpa di manzo (calcolate circa 200 gr a persona)
  • 100 ml di vino bianco
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cucchiaino  raso di timo (io ho usato quello secco in barattolo)
  • 2 spicchio d’aglio
  • 4 cucchiai di olio e.v.o.
  • sale e pepe

Preparazione:

In una casseruola che possa andare in forno mettete l’olio, il rametto di rosmarino, il timo e l’aglio tagliato a meta’.

Legate la carne con dello spago da cucina, salatela, pepatela, riponetela nella casseruola e lasciatela marinare per 2 ore, girandola piu’ volte.

arrosto manzo 2

Accendete il forno a 250 °C e fate rosolare la carne. Aggiungete il vino e riducete la temperatura a 220 °C. Coprite senza sigillare con della carta stagnola. Cuocete per 50 minuti (se volete una cottura media, cioe’ la carne leggermente rosata al centro, invece cuocete per 60 minuti per ottenere la carne ben cotta). Durante la cottura spennellate la carne con il fondo di cottura.

Ecco la carne dopo la cottura.

arrosto manzo 3

Una volta tolta dal forno lasciatela riposare per qualche minuto poi tagliatela a fette e servite.

Buon appetito! 🙂

 

Biscotti al cocco soffici

Biscotti al cocco soffici
Di Cinzia,
30 Dicembre, 2012Io amo molto i dolci preparati con la farina di cocco e con questa semplice e veloce ricetta otterrete dei soffici e golosi biscottini! E’ anche un ottimo modo per utilizzare gli albumi che a volte avanzano da altre preparazioni (per esempio quando facciamo una frolla).

Tempo di preparazione:10 minuti
Tempo di cottura:15-20 minuti
Porzione: 36 biscotti

Ingredienti:

  • 200 gr di farina di cocco
  • 200 gr di zucchero semolato
  • 3 albumi d’uovo
  • 3 cucchiai di acqua

Preparazione:

Accendi il forno (statico) a 170 gradi. Mescola bene tutti gli ingredienti e fai delle palline di circa 2 cm di diametro. Disponi le palline sulla carta forno e cuoci a 170 gradi per 15-20 minuti. Lascia raffreddare le palline sulla teglia prima di staccarle. Buon appetito! 🙂

Biscotti al burro con le gocce di cioccolato

Questi biscottini di pasta frolla sono facili e molto buoni. Ideali da accompagnare al the’. Potete dargli le forme che preferite e regalarli per le feste natalizie.Nella ricetta di questo post sono con le gocce di cioccolato ma con lo stesso impasto potete creare anche delle piccole crostatine con la nutella o mettere al centro della marmellata (come vedete nella foto sotto). 🙂

biscottini3

Ingredienti:

  • 300 gr di farina 00
  • 200 gr di burro
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 3 tuorli
  • 1 pizzico di sale
  • gocce di cioccolato q.b. (opzionale)

Preparazione:

Nel robot da cucina frulla per qualche secondo la farina con il burro freddo, fino ad ottenere un impasto grumoso. Metti in una ciotola e aggiungi lo zucchero, i tuorli e il sale, mescola bene.

Se vuoi puoi aggiungere ora le gocce di cioccolato o una bustina di vanillina, altrimenti vai al passaggio successivo.

Forma una palla, avvolgila nella pellicola trasparente e metti in frigo a riposare per 30 minuti.

Trascorso il tempo, stendi la pasta (circa 1-1,5 cm di spessore), taglia con le formine e cuoci a 180 gradi per 10 minuti circa (devo leggermente dorarsi ma non scurirsi!). Una volta cotti togli subito dalla placca per evitare che la cottura si prolunghi!.

Buon appetito! 🙂

Suggerimenti:

Una volta che i biscottini si sono raffreddati puoi immegerli per meta’ nel cioccolato fondente sciolto a bagnomaria, saranno ancora piu’ golosi!

Per utilizzare gli albumi che ti sono rimasti leggi la ricetta di questi altri biscotti!

Cantucci alle mandorle

Quest’anno per Natale ho preparato dei biscottini da regalare, ecco la ricetta dei cantucci presa dal sito Giallo Zafferano, sono venuti davvero bene, da provare! Nella foto sotto i sacchetti con i cantucci e altri biscottini… 🙂

cantucci

Ingredienti:

  • 500 gr di farina 00
  • 100 gr di burro
  • 4 uova medie intere
  • 1 tuorlo
  • 250 gr di mandorle non spellate
  • 280 gr di zucchero semolato
  • 1 pizzico di sale
  • 4 gr di lievito in polvere
  • 1 uovo piccolo per spennellare

Procedimento:

Accendete il forno statico a 190° e fate tostare le mandorle per 3-4 minuti. Farle raffreddare.

Mettete in una ciotola le uova intere e il tuorlo, aggiungete sale e zucchero, mescolate bene. Aggiungete il burro fuso tiepido e mescolate. Poi aggiungete la farina col lievito setacciati.

Una volta ottenuto un composto sbricioloso e morbido aggiungete le mandorle.

Su una spianatoia infarinata formate una palla uniforme poi ricavate 3 palline uguali e stendetele  su una teglia foderata di carta forno creando dei filoncini lunghi circa 30 cm. Spennellate la superficie dei filoncini con l’uovo sbattuto.

Cuocete a 190° per 20 minuti.

Fate raffreddare un po’ i filoncini e tagliateli in diagonale formando dei biscotti di circa 1-1,5 cm di spessore.

Mettete nuovamente i biscotti sulla placca e fate tostare a 170° per 15 minuti.

Buon appetito! 🙂

Torta per la colazione

Questa e’ una ricetta veloce per preparare una semplice ma deliziosa torta adatta alla colazione o alla merenda. Con pochi ingredienti potete ottenere un impasto da personalizzare a seconda dei vostri gusti, io per esempio aggiungo le gocce di cioccolato oppure delle noci tritate oppure metto dei pezzetti di mela o sostituisco un po’ di farina con della farina di cocco.

Inoltre se tagliata a strati e farcita con creme puo’ diventare una perfetta torta delle feste. Ecco la ricetta!

Ingredienti: (per una tortiera da 24-26 cm di diametro)

  • 350 gr di farina 00
  • 300 gr di zucchero semolato
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 gr di burro o di olio di semi
  • 1 vasetto di yogurt o un po’ di latte (se l’impasto lo necessita)
  • zucchero a velo vanigliato q.b.

Preparazione:

Accendere il forno a 180 gradi (statico).

In una capiente ciotola mescolare lo zucchero e le uova. Aggiungere il burro sciolto (o l’olio) e mescolare bene. Aggiungere la farina e il lievito.

Se l’impasto risulta troppo asciutto aggiungere lo yogurt o in alternativa del latte fino ad ottenere la giusta consistenza (ne’ troppo liquido ne’ troppo duro).

Versate il tutto in una tortiera antiaderente (io uso quelle con la cerniera) oppure foderatene una normale con carta forno.

Cuocete a 180 gradi per 45 minuti, poi lasciate raffreddare e cospargete con zucchero a velo vanigliato.

Buon appetito! 🙂

 

Focaccia

Ecco una ricetta perfetta per una cena informale tra amici o per una festa. La foccaccia tagliata a pezzi e imbottita di salume e formaggi e’ davvero golosa!

Questa ricetta e’ di mia cognata ed e’ stata testata da mio marito mooolte volte, quindi il risultato e’ garantito! 🙂

focaccia

Ingredienti (per 4 persone):

Con queste dosi otterete l’impasto per una teglia da forno.

  • 400 gr farina 00
  • 400 gr farina Manitoba
  • 8 cucchiai di olio e.v.o.
  • 1 cucchiaio raso di sale fino
  • 2 cucchiaini di zucchero semolato
  • 3 bicchieri di acqua (o latte) calda (ma non bollente)
  • 2 bustine di lievito di birra secco (o 2 cubetti di quello fresco)
  • sale grosso q.b.
  • rosmarino q.b.

Preparazione:

Sciogliete il lievito con lo zucchero in un po’ di acqua calda.

In una capiente terrina mescolate la farina, il sale, l’olio e il lievito sciolto. Aggiungete un po’ di acqua se l’impasto risulta troppo secco e lavorarlo bene. Ogni tanto sbattere la palla ottenuta per 7-8 volte sul piano.

Una volta ottenuta un palla di impasto ben omogeneo incidete col coltello una croce sulla superficie e mettete la palla in una terrina chiusa con un sacchetto pulito.

Fate riposare per 2 ore nel forno (spento) chiuso.

Trascorso il tempo di lievitazione l’impasto avra’ raddoppiato il suo volume, toglietelo dal forno e reimpastatelo.

Nel frattempo ungete la teglia con olio e stendete l’impasto. (Se dovesse risultare difficile perche’ l’impasto tende a ritornare alla dimensione di prima, copritelo con un canovaccio pulito umido e lasciatelo riposare un po’).

Spennellate la superficie con olio e cospargete con un trito di sale grosso e rosmarino.

Riponete l’impasto nella teglia in forno acceso a 50 gradi per 30 minuti poi togliete dal forno. Ecco la focaccia prima della cottura:

focaccia2

Infine accendete il forno a 180 gradi e cuocete per 30-40 minuti circa finche’ la superficie risultera’ dorata.

Tagliate la focaccia a pezzetti e servite con salumi e formaggi misti. (Io preferisco mortadella, prosciutto crudo, salame e fontina, gorgonzola, stracchino).

Potete anche preparare delle salsine a base di verdure, per esempio una salsina ai peperoni.

Buon appetito! 🙂